Antonio Milone (Napoli 1834 - 1919)
Prezzo:
Prezzo N.D.
Biografia autore
Antonio Milone pittore animalista, seguace dei fratelli Giuseppe e Filippo Palizzi, attivo a Napoli nel XIX – XX secolo, personalità esponente del Naturalismo di tradizione partenopea. Il Don Riccardo lo cita così : “ .. non è improbabile che buona parte della produzione artistica miloniana, come è avvenuto per altri pittori coevi abbia preso la via di Parigi per finire nelle Gallerie del mercante Goupil o altre Gallerie straniere e che alcuni dipinti siano potuti addirittura passare come palizziani, poiché Milone non è di facile reperibilità”. ( I pittori Italiani dell’Ottocento – Don Riccardo Artecatalogo dell’800. Vesuvio dei Pittori Napoletani vol.III Roma 1973).
Descrizione

Il soggetto raffigurato denota un acuto spirito di osservazione naturalistica, equilibrio formale, realismo minuto, vastità di respiro, suggestione atmosferica e lirismo raffinato.. L’opera racchiude in se tutte le caratteristiche della pittura napoletana della seconda metà dell’Ottocento, rafforzata dal contributo dei fratelli Palizzi, con l’influsso delle esperienze francesi del gruppo di Barbizon e le tendenze veristiche di tradizione Fiamminga diffuse dalla Scuola di Posillipo.
Antonio Milone utilizza una tavolozza vivace e brillante, tutto giocato su rosa, turchese, ocra, delicate gamme di verde, terre bruciate, bitumi, celeste e viola. Gli animali sono raffigurati con grande attenzione per i dettagli sia anatomici che espressivi, vi è un senso del movimento vivo ed impetuoso tipico della mandria.
La scena viene descritta come un “ brano di natura”, un esempio di folklore campagnolo, interpretato con un gusto pittorico raffinato che non tralascia però l’aspetto appassionato, ma concretamente memore del vero. Gli animali assumono un ruolo da protagonisti rispetto la figura umana, le sagome possenti dei bovini in transumanza nella pianura, occupano il primo piano della scena, in contro corrente con la tradizionalità accademica dell’impianto compositivo, una preziosa testimonianza sull’orientamento del pittore nella ricerca del genere animalier, sostenuta da un’attrazione ancestrale per l’ambiente rurale della campagna, pur mantenendo un ritmo pacato, disteso nel paesaggio, realizzato con pennellate ordinate, descrivendo la minuzia delle erbe del prato, il riflesso dello stagno e la condotta ariosa del cielo percorso da nuvole sparse, che si diffonde verso un orizzonte luminoso. L’arte animalier è una testimonianza estetica che riflette più di altri temi la vita sociale di un’epoca, indicatore di un’organizzazione culturale rappresentata nella sua esistenza ordinaria, immortalata con realismo avvincente e sensibilità meravigliosa.
La cultura ottocentesca iniziò a prediligere gli studi dal vero ai lavori sedentari in studio, perché il talento dell’artista si mostrava appieno, sorretto da uno stile non cauto né scolastico ma ricco di sensibilità e spirito d’osservazione.
“ è il colore caldo, la genuinità della campagna, la semplicità dell’incanto bucolico, l’accoglienza intima della realtà operosa la chiave del vero” … La campagna offriva scenari di rara fecondità artistica, raffigurata nella forza visiva dei pastori, nella loro rozzezza e dignità nell’affrontare uno scenario selvaggio fatto di silenzi e transumanze..nelle ore del tramonto quando assume il colore impossibile a tradursi a parole, tonalità azzurre, turchine e violette, rosse, dorate che si alternano sulla pianura, il panorama assume la solennità grandiosa di un paesaggio ideale(…)
BIBLIOGRAFIA:
Ottocento italiano – Cataloghi la Fenice; Il Valore dei dipinti dell’Ottocento e Primo Novecento – Allemandi ; Ottocento catalogo dell’Arte Italiana – Mondadori; I pittori italiani dell’Ottocento – il Quadrato.
Dipinto olio su tela in ottimo stato conservativo con cornice originale coeva, la tela è già stata visionata da uno studio di restauro professionale che ha eseguito una pulitura conservativa, quindi l’opera non necessita di ulteriore manutenzione.

Maggiori dettagli
Epoca: Datato 1867
Dimensioni: cm 64 x 98 cm tela - cm 90 x 123 cm compresa cornice